BORSE UE DEPRESSE DOPO CISCO E WARNING BAYER

8 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee sono tutte in negativo. Il Vecchio Continente continua ad attraversare un periodo difficile, con pochi volumi e scarse indicazioni.

A peggiorare il quadro quest’oggi ci sono le ripercussioni negative sui titoli tecnologici dopo la pubblicazione degli utili di Cisco Systems (CSCO – Nasdaq) e un andamento negativo dei future che non fa ben sperare per l’apertura di Wall Street.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Utili: Cisco centra le aspettative
.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale nella sezione FUTURES

che trovate sul menu in cima alla pagina.

Gli indici Eurostoxx sono tutti in terreno negativo. Le perdite più consistenti sono per il comparto chimico (-6,62%), con farmaceutici (-1,19%), bancari (-1,06%), media (-1,55%), telefonici (-4,62%) e tecnologici (-3,26%) ad affondare i listini.

La Borsa più penalizzata è senza dubbio Francoforte.

Il DAX perde il 2% : il settore più penalizzato è il comparto chimico-farmaceutico, con Basf (-4,3%) e Bayer (-14,7%) a trascinare al ribasso il listino.

Il primo titolo sconta ancora la delusione degli investitori dopo gli utili pubblicati ieri, la casa farmaceutica tedesca invece paga con pesanti vendite l’impatto negativo che ha avuto sui mercati il ritiro del farmaco Baycol/Lipobay a causa di effetti collaterali.

Male anche Deutsche Bank, dopo alcune voci secondo le quali due importanti banche sarebbero pronte a comunicare un rating negativo. Il titolo perde l’1,67%.

A Londra l’indice FTSE perde l’1,72%.
Male i TMT come ARM (-6,8%), British Telecom (-4,10%), Cable&Wireless (-3,49%), Colt Telecom (-6,87%), che sconta ancora le vendite dopo i deludenti trimestrali di lunedì scorso, Logica (-4,19%) e Marconi, penalizato dai risultati poco incoraggianti di Cisco, che viene scambiato a 88 pence (-5,33%).

In controtendenza BP (+0,17%) dopo un rating favorevole di Merrill Lynch ha aumentato il rating sul titolo a buy.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Ultimi ratings UE: Uprgradings e downgradings

A Parigi il CAC40 segna un ribasso dell’1,54%. Anche qui ci sono vendite diffuse sui TMT.

Tra i peggiori Alcatel (-4,42%), France Telecom (-7,25%) che estende le perdite a seguito del downgrade emesso sulla controllata Equant da Ubs Warburg, Orange (-3,58%), STMicroelectronics (-2,76%) e Thomson Multimedia (-3,1%).