BORSE UE DEBOLI, PESANO PROFIT WARNING

9 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le borse europee hanno aperto incerte alla luce della prestazione negativa di Wall Street venerdì scorso.

La causa della debolezza sta nella raffica di profit warning che si è abbattuta la scorsa settimana sui mercati: 80 società hanno lanciato l’allarme profitti.

Dall’America oggi si attende il dato sui crediti al consumo a maggio. Dall’Europa le vendite al dettaglio e la produzione industriale in Germania a maggio.

Londra è la più debole di tutte e segna un ribaso dello 0,22%.

Sul listino spicca il rimbalzo di Marconi che guadagna il 4% circa dopo aver perso oltre il 50% sulla scia del profit warning la settimana scorsa. Già nei prossimi giorni alcuni tra i soci piu’ influenti della società cominceranno a trovare una nuova guida per il gruppo.

Francoforte recupera lo 0,17%, con Siemens e Sap in rialzo.

Parigi segna +0,09%. Crescono Alcatel e Lvmh. La società del lusso ha presentato dati che mostrano un aumento del 12% del fatturato nel primo semestre dell’anno. In calo STMicroelectronics.

A Madrid l’indice Ibex guadagna lo 0,50%.