BORSE UE DEBOLI PER NASDAQ E INCERTEZZA IN USA

13 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

La Borse europee partono deboli. Anche loro, come le Piazze asiatiche, risentono della chiusura negativa del Nasdaq e dell’incertezza sulla situazione politica in USA.

In calo il comparto dei tecnologici: l’indice Euro Nm cede oltre il 2%. Di conseguenza risultano particolarmente pesanti quei mercati che sono maggiormente indirizzati verso la New Economy.

E’ il caso di Helsinki (-4,57%) e Stoccolma (-2,26%); al contrario, Zurigo è meno esposta e guadagna lo 0,23%.

Francoforte lascia l’1,55%. Parigi perde l’,197%. Madrid il 2,59%. Londra lo 0,65%.