BORSE UE DEBOLI A META’ SEDUTA

3 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il Vecchio Continente mantiene un’impostazione debole, dopo la contrastante seduta di Wall Street che ieri ha siglato un ritorno di interesse per i titoli della old economy a scapito del Nasdaq.

Per oggi sono attesi, alle 16:00, negli Stati Uniti i dati relativi agli ordinativi industriali del mese di maggio.

Gli indici EuroStoxx segnano un calo marcato del comparto tecnologico (-1,7%), dei petroliferi (-1,7%), dei chimici (-1,4%) e delle banche (-0,85%). In rosso, ma con meno pressioni, i media (-0,3%) e le tlc (-0,2%),

La Borsa peggiore è quella di Parigi (-0,9%) dove solo Alcatel riesce a galleggiare (+0,16%). In retromarcia viaggiano Cap Gemini (-2,6%), France Telecom (-2,3%), StMicroelectronics (-1,8%) e Total Fina (-1,4%).

A Francoforte il Dax perde lo 0,74%. Tra i tecnologici salgono Infineon (+1,5%) e Siemens (+0,9%). In negativo troviamo Bayer (-1,8%) e Deutsche Telekom (-1,1%).

A Londra l’indice FTSE cede lo 0,7%. Brilla British Telecom che viaggia controcorrente e sale dell’1,1%. Pesanti Arm (-5%), Logica (-3,7%) e Vodafone (-1,8%).