BORSE UE: DAX SU, PARIGI E LONDRA IN ROSSO

23 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee chiudono in rosso, con Francoforte (le cui contrattazioni terminano alle 20:00) in rialzo (+0,69%) grazie alla buona chiusura del Nasdaq di mercoledì.

Gli indici Eurostoxx hanno segnalato una buona performance per i TMT: tecnologici (+1,73%) telefonici (+0,13%) e media (+0,69%) hanno chiuso in leggero rialzo.

La borsa tedesca viene trascinata al rialzo da Infineon (+2,26%), Deutsche Telekom (+2,82%) e Siemens (+0,29%), lontano dai massimi della seduta. Il titolo ha giovato, per gran parte della giornata, del contratto da $256 milioni stipulato con la brasiliana Telemar per la realizzazione della prima rete Gsm del Brasile.

DaimlerChrysler (+2,29%) vicina ai massimi della seduta, ha beneficiato della conferma delle previsioni relative agli utili di General Motors dopo aver perso terreno nei giorni scorsi in seguito al warning di Ford, vista l’esposizione della casa automobilistica tedesca negli USA.

Bayer (-2,03%) è ancora sotto pressione, schiacciato anche dalla notizia che il Lipobay è stato ritirato anche dal Giappone, l’unico paese che ancora non aveva preso alcun provvedimento nei confronti del farmaco accusato della morte di decine di persone in Europa e negli USA.

I ribassi sulla casa farmaceutica tedesca hanno pesato anche sull’indice Eurostoxx dei chimici (-0,56%), tra i pochi settori in calo della giornata.

Negativo anche Adidas-Salomon (-0,96%) dopo il rating neutral a medio termine di Merrill Lynch.

SU ADIDAS-SALOMON VEDI ANCHE:


Ratings UE: Upgradings e downgradings

Il mercato azionario di Londra ha chiuso in ribasso (-0,23%) in ripresa dai minimi e dopo il mini rally che l’indice FTSE ha realizzato in apertura di seduta.

I TMT sono stati tra i più scambiati della seduta: pesante Colt Telecom, che ha ceduto il 9,65% dopo le cattive notizie provenienti da Equant, controllata da France Telecom (-4,99%), che ha annunciato un taglio del personale.

Male anche British Telecom (-1,71%) e Vodafone (-0,38%) dopo i rialzi di metà giornata, mentre hanno chiuso in rialzo Arm (+2,83%) e Logica (+0,5%).

A Parigi l’indice CAC40 ha chiuso sostanzialmente invariato (-0,05%), nonostante i forti ribassi di France Telecom.

Il taglio di Equant ha comunque coinvolto l’altra controllata France Telecom, Orange (-1,38%), e Vivendi (-0,17%).

Hanno chiuso in rialzo invece Alcatel (+2,86%), Cap Gemini (+0,86%) e soprattutto il titolo italo-francese STMicroelectronics (+2,53%).