BORSE UE CONTRASTATE, MALE I TECNOLOGICI

6 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee hanno chiuso contrastate una giornata partita bene, grazie agli utili di British Airways e di HSBC.

La debolezza di Wall Street, legata alla guerra dei prezzi fra Intel (INTC – Nasdaq) e Advanced Micro Devices (AMD – Nyse) e alle aspettative non positive sui risultati trimestrali di Cisco Systems (CSCO – Nasdaq) ha tolto fiducia agli investitori, con conseguenti vendite diffuse per i tecnologici, già deboli a metà giornata (Vedi Borse Ue: bene Parigi e Francoforte dietro utili).

Gli indici Eurostoxx hanno segnato denaro per media (+0,44%) e telefonici (+1,29%) mentre le ripercussioni negative del mercato americano si sono concentrate sui tecnologici, il cui indice Eurostoxx ha perso l’1,74%.

A Londra l’indice FTSE ha chiuso in calo dello 0,38%.

La partenza era stata positiva, dietro la performance di HSBC (+3,30%) che ha chiuso in rialzo grazie a risultati di bilancio superiori alle attese.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


Utili: HSBC +4,1% prima metà 2001.

British Airways (+1,18%) ha chiuso in rialzo dopo aver comunicato utili semestrali posizionati nella parte alta del consensus. Il titolo ha anche giovato di alcuni rating positivi di Ubs Warburg e Abn Amro (Vedi Ultimi ratings Ue: Upgradings e downgradings)

Le perdite più pesanti sono state quelle di Colt Telecom, che ha chiuso a -14,86% e British Telecom (-3,46%).

A Parigi l’indice CAC40 ha chiuso in rialzo dello 0,69%.

Hanno chiuso in denaro lontano dai massimi della seduta Cap Gemini (+1,83%) e Thomson Multimedia (+1,01%).

Ha chiuso in rosso invece STMicroelectronics (-0,11%) mentre France Telecom ha chiuso la seduta con un rialzo del (+3,55%).

A Francoforte, che chiude le contrattazioni alle 20:00 il DAX ha segnato un un rialzo dello 0,19%.

Hanno chiuso in rialzo Deutsche Telekom (+1,68%), Basf (+1,28%) e Bayer (+0,18%).

Male invece Commerzbank (-2,37%), Deutsche Bank (-0,70%), Infineon (-0,56%) e Siemens (-1,17%).