BORSE UE: CHIUSURE PESANTI SUI REALIZZI

23 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Seduta tutta in rosso per il Vecchio Continente che ha preso decisamente la via dei ribassi dopo la partenza dei mercati USA che hanno visto la correzione degli indici e in particolare del Nasdaq.

I realizzi hanno colpito prima il settore high-tech per poi distribuirsi anche su utilities, telefonici e media. Gli EuroStoxx hanno visto i tecnologici in calo del 2,5%, i media a -0,9%, le tlc a -1,1% e per le utilities un ribasso dello 0,3%.

Il Dax di Francoforte, dove le contrattazioni terminano alle 20:00, è quello che si comporta meglio con una perdita dello -0,75%. In flessione dell’-1,1% troviamo Deutsche Telekom mentre l’informatico SAP resiste a +0,4%. In rosso, invece, Bayer (-1,6%) e Infineon (-5,2%).

Parigi si è fermata in calo dell’1,1% sotto il peso di Alcatel (-5,2%), di STM (-2,6%) e di France Telecom (-1,8%). Prosegue la corsa di Michelin (+3,4%), dopo il forte rimbalzo registrato ieri, in attesa di un eventuale accordo con la Ford.

Londra ha chiuso con il Footsie a -1,3%. Pesano più di tutti i tecnologici e i telefonici: British Telecom (-4,3%), Vodafone (-3,1%), ARM (-5,9%) e CMG (-5,6%).