BORSE UE: CHIUSURE NEL SEGNO DEL ROSSO

11 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse del Vecchio Continente si sono fermate in territorio negativo dopo una seduta fiacca, dove neanche Wall Street ha saputo offrire una valida spalla. Le attese oggi erano per i dati statunitensi su vendite al dettaglio e prezzi alla produzione. Dopo la comunicazione dei dati, i mercati sono caduti nell’incertezza, interrogandosi sulle prossime mosse della Federal Reserve.

A pagare maggiormente questa situazione di stallo sono stati i tecnologici (EuroStoxx -2,02%) e Telecom (EuroStoxx -1,26%), mentre gli acquisti vanno sui titoli industriali (EuroStoxx +0,33%).

Francoforte, le cui contrattazioni terminano alle 20:00, si mantiene in rosso dello 0,57%. Tra i titoli principali Deutsche Telekom (-1,1%), Infineon (-2,2%), Sap (-2,4%) e Allianz (-0,9%).

A Londra il Footsie ha ceduto l’1,05% con forti vendite su Arm (-10,9%), Colt (-6,9%), Logica (-6,3%). British Telecom ha limato le perdite nel finale fermandosi a -0,3%.

Il Cac di Parigi si è fermato in ribasso dello 0,7%. Molto bene Credit Lyonnais, mentre hanno perso terreno Alcatel (-1,5%), France Telecom (-2,6%), STM (-1,5%).