BORSE UE: CHIUSURE NEGATIVE, PESANO LE TLC

12 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le Piazze europee faticano a selezionare nuovi motivi d’interesse, riflettendo anche, dopo l’avvio incerto dei mercati americani, la prudenza degli investitori in uno scenario che non smette di fornire motivi di tensione, sia sul fronte valutario che dei prezzi del petrolio.

Francoforte cede lo 0,9% a 7.149 punti con Deutsche Telekom a -1,26%. Pesante il settore bancario con Deutsche Bank a -4,29% e Dresdner a -2,30%. In rosso anche Sap a -3,44%.

Londra perde lo 0,4% a 6.555 punti. Oltre CellTech che ha chiuso in calo del 5,14%, sono i telefonici a pesare maggiormente: British Telecom -1,10%, Colt -3,76%, C&W -5,02%, mentre Vodafone si ferma a +0,65%.

Parigi chiude a +0,34% a 6.697 punti. Galleggia France Telecom a +0,08%, mentre corre Credit Lyonnaise (+2,33) e Thomson +5,93%. Male Alcatel a -1,18% e Tf1 a -4,19%.

Tra le altre Borse europee, Madrid guadagna lo 0,73%, Zurigo perde lo 0,72% e Amsterdam lo 0,77%.