BORSE UE: CHIUSURE IN RIALZO LONTANO DAI MASSIMI

27 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le Piazze europee sono arretrate nel finale dopo un giornata vissuta all’insegna del rimbalzo sull’onda dell’ufficializzazione della vittoria elettorale di George W. Bush in Florida. Le vendite sono scattate nel pomeriggio dopo il downgrading sul comparto high tech europeo di Morgan Stanley Dean Witter e dopo il progressivo arretramento del Nasdaq.

Francoforte, le cui contrattazioni terminano alle 20:00, viaggia con un progresso dello 0,78% sostenuta da Infineon (+3,86%) e Bmw (+2,28%). Piatti i telefonici.

Londra, invece, ha chiuso a +0,77% con il rialzo di British Telecom (+1,46%). In nero anche Exel (+0,28%) e Reuters (+0,78%).

A Parigi il Cac ha segnato un guadagno dello 0,42%. In calo Alcatel (-0,24%), mentre e’ cresciuta Stm (+3,70%) e France Telecom (+1,29%).

Tra le altre Borse europee, Madrid -1,04%, Amsterdam +1,06% e Zurigo +0,75%.