BORSE UE: CHIUSURE IN RIALZO, BRILLA PARIGI

17 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Piazze europee hanno chiuso in rialzo ma sotto i massimi della seduta, malgrado la spinta propulsiva dei mercati americani rinfrancati da dati macroeconomici migliori del previsto.

Nel Vecchio Continente gli acquisti hanno premiato tutti i settori sia della Old che della New economy, ma dal pomeriggio sono diventati più selettivi con un occhio di riguardo ai tecnologici. Gli indici settoriali EuroStoxx indicano un rialzo del 4,1% dei tecnologici, +0,6% per le Tlc, +1,2% media, +1,1% industriale e +0,6% energia.

La Borsa migliore è stata quella di Parigi che porta il Cac a +1,26% grazie a Thomson Multimedia (+4,5%), STMicroelectronics (+3,3%), France Telecom (+2,8%), BNP Paribas (+1,3%). Dopo gran parte della seduta in rosso alla fine anche Alcatel(+0,8%) ha partecipato al rialzo.

Vicino alle quote della vigilia Londra che ha chiuso con il FTSE a +0,35%. Tra i migliori Arm (+3,7%), Colt (+3,2%), Logica (+2,7%). Denaro anche per Bt (+2,2%) e Vodafone (+1,7%).

A Francoforte, dove le contrattazioni terminano alle 20:00, il Dax prosegue con un modesto rialzo dello 0,25%. I migliori sono i tecnologici come SAP (+3,7%), Schering (+1,9%), Infineon (+0,5%), Epcos (+0,7%). Il forte rialzo dell’high-tech sul finale ha portato vendite sui telefonici e in particolare su Deutsche Telekom (-0,58%).