BORSE UE: CHIUSURE IN CALO , PESANO I TMT

23 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le principali Piazze europee non riescono a sfruttare il traino di Wall Street e si fermano in territorio negativo, ma lontano dai minimi della seduta. A condizionare la giornata le incertezze dei telefonici, dei media e dei tecnologici.

Francoforte cede lo 0,67% a 7.200 punti, malgrado abbia tenuto Deutsche Telekom (+1,85%) e E.On (+1,85%). Ad andare male sono stati i tecnologici con Schering a -3,50% e Sap a -2,13%.

Parigi lascia sul campo lo 0,18% a 6.501 punti. In rosso Alcatel a -1,46%, Stm a -1,56% e Equant a -4,73%. In nero, invece, France Telecom che prende l’1,31%.

Londra perde lo 0,28% a 6.566 punti. In calo British Telecom che cede l’1,73% e Vodafone che perde il 2,68%.

Madrid perde l’1,47% affossato dal pesante calo di Telefonica.

Tra le altre Piazze, Amsterdam chiude a -0,08%, mentre Zurigo sale dello 0,72%.