BORSE UE: CHIUSURE IN CALO, REALIZZI SUI TMT

26 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Seduta riflessiva con cali inferiori all’1% per le Borse europee, che sono state frenate dall’incertezza di Wall Street e dai timori di nuove tensioni su petrolio ed euro.

Prese di beneficio sui tecnologici, dopo il rimbalzo della vigilia, con perdite non compensate dal denaro sui finanziari.

Tra le Borse principali Londra e’ la peggiore con l’indice Ftse a -0,71% a 6.213 punti. Tra i titoli, la peggiore prestazione e’ stata quella di Granada Media che ha chiuso a -9,04%. Male anche British Telecom (-1,33%) e BSkyB (-1,48%).

A Parigi il Cac ha chiuso a -0,67% a 6.294 punti. In rosso France Telecom a -2,94%, Alcatel a -5,12% e Stm a -2,48%. In denaro Bnp Paribas a +2,15%.

Francoforte si e’ fermata a -0,53% a 6.752 punti. Sono scese Deutsche Telekom (-2,99%) e Siemens (-1,45%). In positivo Commerzbank (+3,26%).

Tra le altre Piazze del Vecchio Continente, Madrid segna -1%, Amsterdam -0,81% e Zurigo -0,66%.