BORSE UE: CHIUSURE FIACCHE E IN ORDINE SPARSO

12 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Seduta fiacca per tutti i listini europei che come Milano hanno avuto bassi scambi e pochi spunti. Gli investitori, dopo la delusione del mancato taglio dei tassi di ieri da parte della Banca Centrale Europea, hanno preferito rimanere cauti in previsione del lungo ponte di Pasqua.

Il denaro si è sparso un po’ su tutti i comparti ad esclusione di quello auto il cui Dj Eurostoxx cede l’1,39%.

Il risultato di Francoforte, che chiude le contrattazioni alle 20:00, è il migliore con un rialzo dello 0,69% malgrado il -5,1% di DaimlerChrysler. In leggero ribasso Deutsche Telekom a -0,2%, mentre Infineon si sta rafforzando e viene scambiato in rialzo dell’1,3%.

Parigi si è fermata con il Cac in rialzo dello 0,21%. Alcatel ha annullato il passivo della mattina chiudendo piatta così come STMicroelectronics, mentre Cap Gemini in flessione del 3%. In rialzo France Telecom (+0,2%) e l’assicurativo Axa (+1,1%).

Londra ha ceduto lo 0,37% nonostante ARM sia rimbalzata del 6,1%. Contrastato il settore delle tlc con Vodafone a -1,3%, British Telecom a +1,05% e Colt a +1,6%.

Madrid ha chiuso in rialzo dello 0,36%.