BORSE UE: CHIUSURE DEPRESSE DA TMT E NASDAQ

10 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il nuovo arretramento del Nasdaq ha pesato sulle principali piazze europee gia’ indebolite da insistenti vendite sul comparto Tmt (Tecnologici, media e telefonici). Tutti gli indici registrano segni negativi, ad eccezione di Zurigo (+0,23%).

Il bilancio peggiore e’ appannaggio di Parigi che ha ceduto l’1,97%. Forti ribassi per Alcatel (-5,82%), France Telecom (-4,59%), Stmicroelectronics (-4,50%) e Tf1 (-8,31%).

Viaggia pesante anche Francoforte che lascia l’1,58%. Molto male Infineon (-8,33%), mentre Deutsche Telekom perde il 3,09%.

Londra ha perso lo 0,65%. Crolla Logica (-7,75%) e British Telecom (-6,54%).

Tra le altre Borse europee, Madrid -1,76% e Amsterdam -1,08%.