BORSE UE: CHIUSURE DEBOLI SULLA SCIA DEL NASDAQ

10 Ottobre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Bilancio magro per le Piazze europee che chiudono la seduta vicino alla parita’ senza riuscire, sull’onda della debolezza del Nasdaq, a dare maggiore consistenza all’atteso rimbalzo tecnico che sembrava prospettarsi in mattinata.

Parigi e’ stata l’unica a chiudere in rialzo con il Cac a +0,54%. Bene Alcatel (+5,19%), Axa (+2,83%) e TotalFina (+4,51%). In profondo rosso France Telecom (-4,98%).

A Francoforte il Dax ha segnato un -0,02%. Hanno pesato i ribassi dei bancari e degli assicurativi cosi’ come il calo dell’1,41% di Deutsche Telekom. In forte rialzo Siemens (+3,87%).

Londra ha ceduto lo 0,17% malgrado il recupero di Freeserve (+3,67%) e la crescita di Bp Amoco (+2,46%). Ad influenzare il listino inglese sono state le forti correzioni dei titoli bancari.

Tra le altre Borse europee, Madrid ha guadagnato lo 0,86%, Zurigo lo 0,73%, mentre Amsterdam ha perso lo 0,04%.