BORSE UE: CHIUSURE CAUTE ASPETTANDO LA FED

30 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Chiusure in ordine sparso per le Piazze del Vecchio Continente, che si sono fermate vicino ai valori della vigilia, mostrando un atteggiamento cauto in attesa delle decisioni che prendera’ il Fomc sui tassi d’interesse.

Decisamente sotto pressione il settore tecnologico, che ha sofferto lo scivolone di Nokia dopo la diffusione dei risultati.
(Vedi Utili: Nokia, +53% a €5,86 miliardi nel 2000)

La migliore e’ stata Parigi che si è fermata come il Mibtel italiano a +0,50%. In rialzo anche Londra (+0,28%) e Zurigo (+0,12%), mentre si è fermata in rosso Amsterdam (-0,36%) e Francoforte prosegue con il Dax debole a -0,16%.

In Germania, dopo giorni di rialzi, procede in ribasso DaimlerChrysler (-3,51%) cosi’ come i risultati di Nokia stanno influenzando Siemens che perde l’1,63%. In rialzo invece Deutsche Telekom (+1,40%).

In Francia si e’ fermato in rialzo France Telecom (+1,30%), mentre ha ceduto il 2,56% Alcatel. Forte correzione per Bouygues (-3,46%) che ha deciso a sorpresa di non partecipare alla gara per l’Umts francese.

Nella City inglese, British Telecom è salita del 4,70% e Vodafone dell’1,97%. In rosso Granada del 3,58%.