BORSE UE: CHIUSURE A TESTA IN GIU’ DIETRO AI TMT

16 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Piazze europee non sono riuscite a invertire la tendenza negativa apparsa gia’ dalla mattina e hanno chiuso la seduta con il segno meno, trascinate dai titoli dei settori Tmt (Telefonici, media e assicurativi).

Il sottoindice del comparto telefonico ha lasciato sul terreno il 2,5%, quello dei titoli tecnologici il 3% e, infine, quello dei media ha ceduto l’1,37%.

La peggiore e’ stata Londra (-1,38%) dove il rosso ha colorato uniformemente il listino. Tra i peggiori BskyB (3,62%), Vodafone (3,56%) e Marconi (4,94%). Meno peggio British Telecom in ribasso dello 0,72%.

Parigi si e’ fermata a -1,23%. Bene gli assicurativi con Axa a +0,28%, mentre hanno perso terreno Tf1 (4,42%), Stm (-2,42%), France Telecom (-2,17%) e Alcatel (-1,24%).

Francoforte, le cui contrattazioni terminano alle 20 ora italiana, prosegue con un calo dello 0,39%. Deboli Deutsche Telekom (-0,53%) ed Epcos (-0,51%). In risalita, invece, Sap (+4,85%) e Allianz (+0,42%).

Tra le altre Borse, Amsterdam ha perso l’1,45% mentre Zurigo a recuperato lo 0,15%.