BORSE UE CHIUDONO NEGATIVE, PESA L’HIGH TECH

11 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Seduta in rosso per l’Europa che in assenza di temi o di attese particolari ha subito l’onda lunga del calo di Wall Street, in negativo sin dalla partenza.

Gli investitori, dopo una mattinata in denaro, hanno venduto tlc (Eurostoxx -0,3%), assicurativi (Eurostoxx -0,1) e media (Eurostoxx -0,5%). In calo anche gli indici settoriali dei teconologici (Eurostoxx -2,2%), industriali (Eurostoxx -1,6%) e i bancari (Eurostoxx -0,7%).

In rialzo solo gli energetici (Eurostoxx +0,3%),

Londra si è fermata in negativo dell’1,51 sotto il peso del calo di Abbey (-6,4%), Logica (-5,1%), Spirent (-4,8%). In calo anche Bt (-1,5%) e BP (-0,1%).

In Francia il Cac ha perso lo 0,39%. Bene Alcatel a +0,5%, e in rosso Axa (-0,4%) e France Telecom (-0,3%). In forte correzione Cap Gemini (-4,1%), mentre STM ha perso l’1,5%.

Il Dax di Francoforte, dove le contrattazioni terminano alle 20:00, sta cedendo lo 0,18%. Sostenuta Deutsche Telekom (+1%), mentre cedono alle vendite Epcos (-0,23%), Thyssen (-0,8%) e Siemens (-2,3%).