BORSE UE CHIUDONO IN ROSSO DIETRO AL NASDAQ

2 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Un’altra seduta di passione per le borse europee strette nella morsa del Nasdaq che continua a toccare nuovi minimi. L’incertezza ha colpito i mercati sin dalla mattina quando hanno dovuto scontare il ‘profit warning’ di Oracle e il downgrade di Sap.

La peggiore è stata la Borsa di Parigi che ha lasciato sul campo lo 0,93%. Ribassi consistenti per Tf1 (-4,56%), mentre tra i migliori STM (+6,19%).

Sulla Piazza di Londra (Ftse a -0,85%) hanno sofferto i telefonici con Colt che ha lasciato il 3,71%, Bt (-0,56%) e Vodafone a -0,82%.

A Francoforte il Dax perde lo 0,2% (le contrattazioni terminao alle 20:00), ma si distinguono Deutsche Telekom (+4,60%) e Infineon (+3,60%), mentre cade a ruota libera SAP (-8,19%) dopo il downgrade di oggi.

Tra le altre Borse europee, Amsterdam ha perso lo 0,25%, Madrid lo 0,17% e Zurigo lo 0,39%.