BORSE UE CHIUDONO IN RIALZO ASPETTANDO LA FED

21 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee hanno chiuso in denaro una giornata di attesa. Alle 20:15 ora italiana ci sarà l’attesa decisione della FED sui tassi d’interesse USA. Il mercato e gli investitori si aspettano un taglio dello 0,25%.

L’indice Eurostoxx ha dato segnali contrastati sui TMT: vendite per i telefonici (-0,55%), denaro per media (+1,92%) e tecnologici (+1,89%).

A Francoforte (+0,57%) non si è ancora esaurita la crisi ribassista di Deutsche Telekom (-0,87%a €17,15) che oggi ha anche toccato il minimo degli ultimi 42 mesi a €16,80 dietro Sonera che sarebbe pronta, secondo il Financial Times, a vendere i 72 milioni di titoli DT in possesso prima della fine dell’anno.

Siemens ha chiuso sui valori della vigilia (+0,02%), mentre Commerzbank ha ceduto lo 0,82%.
Sulla banca ha pesato la possibile la fusione delle proprie operazioni di credito ipotecario con Deutsche Bank (+1,88%) e Dresdner Bank (-0,80%).

Bayer ha chiuso in rialzo a €35,06 (+1,92%) dopo i guadagni di lunedì.

Anche a Londra (+1,27%) l’atmosfera è stata di attesa per le decisioni della FED.
Ha chiuso in rialzo Vodafone (+3,91%) dopo che Goldman Sachs ha riconfermato il titolo nella sua “recommended list”.

Non si è ancora arrestato il ribasso di Colt Telecom (-3,87%), con il titolo sceso a 236 pence.
Tra i tecnologici c’è stato un forte arretramento di Spirent (-2,46%).

Bene invece GlaxoSmithKline che guadagna il 2,06% dopo le notizie di un interesse della società britannica per la divisione farmaceutica di Bayer

A Parigi (+0,91%) ha chiuso in denaro Eads (+3,68,%), dopo la notizia che la controllata Airbus Industrie sta negoziando la vendita di 30-50 velivoli destinati alla Cina.

Per il comparto dei TMT promossi Alcatel (+0,88%), Cap Gemini (+1,85%) e STMicroelectronics (+1,91%), in rosso France Telecom (-1,13%).