Società

BORSE UE CHIUDONO IN CALO, PESANTI LE TLC

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Seduta di generali ribassi per il Vecchio Continente che ha subito il calo dei titoli telefonici e degli editoriali e dei tecnoligici. I segnali di incertezza provenienti da Oltreoceano, dove Nasdaq e Dow Jones si sono alternati sopra e sotto la parita’, non hanno contribuito a migliorare il quadro complessivo.

Gli EuroStoxx segnalano vendite sul comparto telecom (-3,3%), media (-1,8%), energetico (-2,7%). Il settore high-tech ha ceduto lo -0,8%, mentre hanno guadagnato i finanziari (+0,3%).

Francoforte, le cui contrattazioni terminano alle 20:00, perde lo -0,84%. Deutsche Telekom ha ceduto l’-1,5%, Infineon l’-1,2% e lo Schering -0,7%. In ribasso anche DaimlerChrysler (-1,1%).

Londra ha perso lo 0,9%. Il calo più importante lo ha fatto segnare Marconi (-7,5%), ma hanno ceduto anche Colt (-4,7%), BP (-1,4%) e ARM (-1,8%). British Telecom dopo una buona partenza ha ripiegato in negativo fermandosi a -1,3%.

A Parigi il Cac si è fermato in ribasso dell’1,59%. Male i TMT, ma anche alcuni finanziari come Axa (-1%) dopo le ultime vicende giudiziarie.

In rosso anche Total Fina Elf (-3,9%), Alcatel (-2,5%), France Telecom (-3,5%), Thomson Multimedia (-3,2%). In rialzo STM che ha guadagnato l’1,7%.