BORSE UE CHIUDONO AFFOSSATE DAI TECNOLOGICI

25 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A fine giornata domina il segno rosso sul Vecchio Continente che è stato colpito dalle vendite sin dalla mattina e ancora di più dopo i dati macroeconomici degli Stati Uniti. (Vedi anche Wall Street reagisce male ai dati macroeconomici)

Gli EuroStoxx segnalano vendite sui bancari (-1,2%), assicurativi (-1,5%), media (-0,8%), tecnologici (-2%) e telecom (-1,5%).

La piazza più pesante è quella di Parigi il cui Cac ha segnato un calo dell’1,3%. Pesa più di tutti l’andamento di Alcatel (-6,8%). Il titolo paga a duro prezzo le ipotesi di takeover sull’americana Lucent e oggi pesa anche l’effetto del collocamento in corso in Francia della Naxens, la divisione cavi e sistemi energia di Alcatel, per il quale si stima un prezzo piuttosto basso.

Male anche France Telecom (-1%), Axa (-2,5%), mentre si è fermata in positivo STM (+0,5%).

Londra ha ceduto lo 0,4%. Il Footsie ha tenuto meglio delle altre anche grazie al ritrovato interesse per British Telecom (+3,1%), mentre in calo troviamo Abbey (-2%), BskyB (-2%) e Marconi (-0,9%).

A Francoforte, le cui contrattazioni terminano alle 20:00, il Dax segna un ribasso dello 0,9%. Male Deutsche Telekom (-1%) e Allianz (-0,8%), mentre tengono in positivo molti tecnologici tra cui Infineon (+0,3%) e Schering (+2,9%).