BORSE UE A PICCO, SI TEME RECESSIONE USA

20 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee chiudono in rosso una giornata segnata dall’allarme recessione che serpeggia tra gli operatori.

Il rischio, sempre più concreto, di una guerra con l’Afghanistan potrebbe minare i consumi e rallentare ulteriormente il processo di lenta crescita che l’economia mondiale aveva intrapreso.

Gli indici Eurostoxx segnalano vendite su tutti i comparti. I peggiori sono auto (-7,31%), energetici (-5,27%), bancari (-5,33%) e chimici (-6,83%).

A Parigi (-3,88% ) bene i telefonici con France Telecom (+0,53%) e Orange (+2,79%), vanno a picco invece EADS (-8,35%), Schneider (-10,37%) e Renault (-10,22%).

A Londra (-3,49%) si è messo in evidenza Logica (+1,64%), mentre hanno perso molto terreno British Airways (-12,27%), Telewest (-11,29%) e Carton (-11,24%).

Francoforte è in terreno negativo (-2,76%). I peggiori in questo momento sono Lufthansa (-12,95%), Preussag (-12,73%) e Commerzbank (-10,17%).
Sono solo tre i titoli in positivo: sono Deutsche Telecom (+0,81%), SAP (+1,02%) e Deutsche Post (+0,85%).