Borse, settore bancario in apnea su crisi Eurozona

26 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Le banche affondano in Europa, confermandosi il peggior comparto sui mercati continentali, con uno Stoxx banks che segna una discesa del 2,10%. Sul settore pesano ancora i rischi legati alla crisi della Zona Euro, che vede il Portogallo e la Spagna sempre più a rischio, nonostante la smentita di Lisbona riguardo alla richiesta di aiuto alla UE. Pesa anche il report di Moody’s pubblicato la vigilia, che ha messo in review il rating delle maggiori banche irlandesi e di altre Istituzioni finanziarie del Paese. Intanto, la Piraeus Bank ha annunciato una fortissima contrazione dei profitti, ma il dato era ampiamente atteso dagli analisti. Le banche spagnole sono in apnea. Fra le più piccole crollano Bankinter -5,22% e Banco Popular -4,23%, mentre BBVA e Santander mostrano cali rispettivamente del 3,49% e del 3,68%. Fra i big europei si segnalano le perdite di Lloyds e Barclays, che sono superiori al 2%. Stessa impostazione per le francesi BNP Paribas e Societè Generale, mentre a Francoforte Deutsche Bank e Commerz limitano le perdite al di sotto dei due punti. Milano non fa meglio con ampi cali per Unicredit e Mediobanca.