BORSE: RADDOPPIANO GLI INVESTITORI ONLINE EUROPEI

11 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Nella prima meta’ di quest’anno il numero degli investitori online in Europa e’ piu’ che raddoppiato.

Alla fine di giugno, infatti, 2,9 milioni di europei – di cui il 54% tedeschi – aveva un conto attivo con una delle societa’ di brokeraggio in Rete, contro l’1,4 milioni del dicembre 1999 e, secondo J.P. Morgan, che ha raccolto i dati, entro il 2003 il numero dei conti di investimento online dovrebbe raggiungere i 17,1 milioni.

Dopo la Germania i Paesi con il maggior numero di investitori via Internet sono la Francia e la Svezia – con 310.000 ciascuno – seguite dal Regno Unito (200.000 conti online) e dai Paesi Bassi, con 180.000 investitori online.

L’Italia, che conta 48 banche con trading online e 12 con fondi comuni via Internet, ha registrato alla fine di giugno 150.000 investitori in Rete, pari a quattro volte il numero del dicembre 1999 e l’anno prossimo dovrebbe superare il Regno Unito.

In generale il risparmio in previsione del pensionamento ha fatto salire sia l’uso dei broker online che l’acquisto dei titoli mobiliari.

In Germania, ad esempio, nei primi sei mesi dell’anno la partecipazione azionaria e’ salita del 25% raggiungendo 1,2 milioni di investitori, mentre i nuovi investitori in fondi comuni hanno registrato un aumento del 70%, portandosi a 3,2 milioni.

In particolare, una tendenza interessante e’ che gli investitori europei si stanno focalizzando sul lungo termine.

Le maggiori societa’europee di intermediazione mobiliare online si sono rivelate: Comdirect Bank con 546.500 investitori, Con Sors Discount Broker con 449.000 clienti, Direkt Anlage Bank con 293.000 conti di brokeraggio, la divisione di Deutsche Bank Brokerage 24 e Entrium Direct Bankers, controllata dall’italiana Bipop-Carire.