BORSE: LONDRA, RINVIATO IL VOTO SU iX

29 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il London Stock Exchange ha rinviato il voto sulla fusione con Deutsche Boerse. Il voto degli azionisti della società che gestisce la Borsa di Londra e che avrebbe dato il via libera alla nascita di iX, International Exchange, era inizialmente previsto per il 14 settembre.

La Borsa di Londra non ha fissato la data in cui gli azionisti si pronunceranno sulla
fusione con la Borsa di Francoforte. In un comunicato i responsabili del London Stock Exchange hanno fatto sapere che l’offerta del gruppo svedese Om rappresenta un valore
del tutto inadeguato per gli azionisti e costituisce una proposta meno buona rispetto al progetto di fusione con la Borsa tedesca.

Per Don Cruickshank, presidente del Lse “questa offerta è derisoria e fondamentalmente sottovaluta il business e le prospettive” della Borsa di Londra e, “poichè Om riconosce la posizione del mercato londinese e la forza del suo marchio, l’offerta svedese appare debole per affrontare gli obiettivi strategici europei di Lse”.

(Vedi anche Borse: da Stoccolma Opa ostile su Londra ~
Borse: Londra respinge il takeover svedese
~ Borsa Stoccolma all’attacco di Londra ~ Borse: Francoforte paladina di Londra )