Borse in rosso prima di lavoro Usa e verdetto Moody’s sull’Italia

6 Ottobre 2017, di Daniele Chicca

L’ennesimo record di Wall Street non basta per riportare l’entusiasmo anche in Europa, dove le Borse scambiano in ribasso per via di una serie di incertezze politiche, in particolare quelle legate alla crisi costituzionale in Spagna dopo il referendum sull’indipendenza della Catalogna. In agenda macro il rapporto occupazionale governativo Usa e, in serata a mercati chiusi, il verdetto dell’agenzia di rating Moody’s sul credito sovrano italiano. Con otto giornate di fila in rialzo, l’indice S&P 500 ha realizzato la striscia positiva più lunga dal 2013. Trainato dai settori IT e finanziario, il paniere allargato ha guadagnato lo 0,6% e aggiornato i record per ben la sesta volta.

A Piazza Affari si mette in grande evidenza Cattolica Assicurazioni, i cui titoli sono sospesi per eccesso di rialzo con un progresso teorico di due cifre percentuali dopo che Warren Buffett ha rilevato da Pop Vicenza il 9% del capitale. In Cina i mercati sono rimasti chiusi per una festività nazionale. In ambito di mercati energetici, il petrolio scambia sulla linea della parità con i trader che tengono d’occhio le novità sulla nuova tempesta tropicale che si abbatterà sul Golfo del Messico. Sul Forex il cross euro dollaro viaggia sotto quota $1,17.

Lasciate qui commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli operativi, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti sulle Borse li trovate nel LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 6 Ottobre 201710:27

Piazza Affari cede circa lo 0,7% al momento. In luce Cattolica dopo che Buffett è diventato il principale azionista della compagnia di assicurazioni italiana. La Borsa Usa ha realizzato un nuovo record con gli investitori che sono ottimisti sulle prospettive economiche. Oggi alle 14.30 viene pubblicato l’atteso report occupazionale governativo per il mese di settembre. Le attese sono per la creazione di 100 mila posti di lavoro dopo i 158 mila creati in agosto.

È una cifra giudicata “ragionevole” dallo strategist Nicholas Colas, confondatore di DataTrek Research ex CEO di BNY ConvergEx. Ma un dato altrettanto importante da monitorare secondo l’analista sarà quello relativo ai salari per ora, specialmente dopo l’incremento anemico, su base mensile, dello 0,1% di agosto. A beneficiare di un report positivo su entrambi i fronti sarebbero i titoli finanziari, già molto richiesti ieri in Usa, perché le condizioni positive del mercato del lavoro darebbero alla Fed la possibilità di alzare i tassi di interesse ancora quest’anno”.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201711:29

La tempesta tropicale Nate si è abbattuta sul Centro America facendo almeno 22 morti nelle isole dei Caraibi. È stato dichiarato lo stato di emergenza in Costa Rica, Nicaragua e Honduras. Proseguono intanto le ricerche di oltre venti dispersi.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201711:35

In Europa, spiccano anche oggi i cali della Borsa di Madrid. L’Ibex e i bond sovrani dello stato spagnolo pagano le incertezze sul futuro della regione Catalogna. L’Ue ha avvertito che si rischia la guerra civile, mentre il ministro degli Esteri della regione ha convocato il parlamento lunedì, quando si prevede che verrà dichiarata l’indipendenza.

Sfidando Madrid e la corte costituzionale, che ha sospeso il parlamento catalano, il governo della Catalogna va dritto per la sua strada e questo provoca maggiori tensioni e instabilità nella regione che conta per il 19% del Pil dell’intera economia di Spagna. L’Ibex cede lo 0,8% a quota 10.138, facendo peggio del resto delle piazze finanziarie europee, mentre i rendimenti decennali dei Bonos sono in rialzo di sette punti base all’1,76%.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201711:59

Dal punto di vista tecnico a Piazza Affari si avrebbe una conferma di un trend rialzista soltanto in caso di chiusura giornaliera conclamata sopra 22065. Lo dice l’analista tecnico Domenico Dall’Olio su Lombard Report, secondo cui il Ftse MIB è “pronto per attaccare una resistenza che finora ha sempre respinto verso il basso: quella dei 22000 punti”.

Si tratta di una resistenza soprattutto tecnica, “in quanto generata da un elevato open interest di call su diverse scadenze. Ma a 22065 punti passa anche la resistenza generata dal massimo di inizio agosto. In mezzo tra la chiusura di venerdì e il massimo di periodo abbiamo 21906, la cui rottura intraday potrebbe generare trappole per tori”.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201712:54

A Londra spiccano i cali di Easyjet, nonostante il numero record di passeggeri registrato quest’estate. Il titolo della compagnia aerea low cost è protagonista in negativo sull’Ftse 100 con un ribasso del 2,7% a fine mattinata. Gli investitori sono innervositi dal futuro del gruppo dopo che il Ceo Carolyn McCall ha detto che le condizioni di mercato restano difficili.

La compagnia britannica ha comunicato di aver accolto a bordo 24,1 milioni di persone paganti nei tre mesi conclusisi a settembre. Easyjet ha anche che prevede di incassare 405-410 milioni di sterline di utili annuali, una previsione sulla parte alta della guidance, ma sotto il risultato raggiunto l’anno scorso (£495 milioni).
easyjet bottom

Daniele Chicca 6 Ottobre 201713:06

Si prospetta una seduta interlocutoria a Wall Street, anche se tra un’ora e mezzo – quando verrà reso noto il report occupazionale governativo di settembre – si avranno sicuramente informazioni più attendibili su quelo che sarà il probabile andamento della Borsa Usa in avvio. Al momento (ore 12.52) i future sul Dow Jones cedono 10 punti a quota 22.730, mentre i contratti sull’S&P 500 cedono 1,25 punti in area 2.548,75. Positivo invece il trend sul Nasdaq, con i future che guadagnano 3 punti a 6.068,75 punti.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201713:09

Si prospetta una seduta interlocutoria a Wall Street, anche se tra un’ora e mezzo – quando verrà reso noto il report occupazionale governativo di settembre – si avranno sicuramente informazioni più attendibili su quelo che sarà il probabile andamento della Borsa Usa in avvio. Al momento (ore 12.52) i future sul Dow Jones cedono 10 punti a quota 22.730, mentre i contratti sull’S&P 500 cedono 1,25 punti in area 2.548,75. Positivo invece il trend sul Nasdaq, con i future che guadagnano 3 punti a 6.068,75 punti. Vix a 9,2 punti.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201713:22

L’attuale ripresa economica è iniziata nel 2009, non solo negli Stati Uniti, ma anche a livello mondiale. Dopo otto anni, si sarebbe tentati di definirlo un ciclo “maturo”. Tuttavia, secondo gli analisti di Deutsche AM, rispetto ai precedenti, non è solo un ciclo maturo, ma anche debolissimo, come mostra il “Grafico della Settimana” preparato dal gestore e sotto riportato.

“In un certo senso – fa sapere Deutsche AM in un report – l’intera ripresa economica sta procedendo al rallentatore, così come l’inflazione e la soppressione dello stimolo monetario da parte delle banche centrali. Questo è uno dei motivi, perché prevediamo con alta probabilità che questo ciclo continui nel 2018 e probabilmente anche oltre”.

Il Pil Usa e il dollaro, grafico aggiornato al 5 ottobre (fonte: Bloomberg Finance L.P., Deutsche Asset Management Investment GmbH)

Daniele Chicca 6 Ottobre 201714:54

Gli Stati Uniti hanno perso 33 mila posti di lavoro nel mese di settembre, sorprendendo in negativo le aspettative di mercato che erano per la creazione di 100 mila impieghi, mentre il tasso di disoccupazione si è attestato al 4,2% scendendo dal 4,4%. Gli uragani hanno fatto sentire il loro peso sui dati con 1,47 milioni di americani che non ha potuto recarsi al lavoro a causa del maltempo. Lo si apprende con la pubblicazione del report occupazionale governativo mensile.

Il biglietto verde trae vantaggio dai dati con il cross euro dollaro che si indebolisce scendendo dello 0,33% (a 1,1672 dollari)  dopo che prima dei dati scambiava invariato a $1,1711. In rialzo anche i rendimenti dei Treasuries decennali (al 2,38%). Il tasso a due anni sale di 2 punti base all’1,51%. Tra gli aspetti positivi del report si possono citare i salari, cresciuti del 2,9% su base annuale, e il tasso di partecipazione alla forza lavoro. Le chance che la Federal Reserve imponga un’altra stretta monetaria entro fine anno, con ogni probabilità a dicembre, rimangono elevate secondo le stime di mercato.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201714:55

Gli Stati Uniti hanno perso 33 mila posti di lavoro nel mese di settembre, sorprendendo in negativo le aspettative di mercato che erano per la creazione di 100 mila impieghi, mentre il tasso di disoccupazione si è attestato al 4,2% scendendo dal 4,4%. Gli uragani hanno fatto sentire il loro peso sui dati con 1,47 milioni di americani che non ha potuto recarsi al lavoro a causa del maltempo. Lo si apprende con la pubblicazione del report occupazionale governativo mensile.

Il biglietto verde trae vantaggio dai dati con il cross euro dollaro che si indebolisce scendendo dello 0,33% (a 1,1672 dollari)  dopo che prima dei dati scambiava invariato a $1,1711. In rialzo anche i rendimenti dei Treasuries decennali (al 2,38%). Il tasso a due anni sale di 2 punti base all’1,51%. Tra gli aspetti positivi del report si possono citare i salari, cresciuti del 2,9% su base annuale, e il tasso di partecipazione alla forza lavoro. Le chance che la Fed imponga un’altra stretta monetaria entro fine anno, con ogni probabilità a dicembre, rimangono elevate secondo le stime di mercato.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201716:56

Il mercato delle criptovalute è incrementato di prezzo negli ultimi due giorni, ma la corsa potrebbe interrompersi nel medio termine. Il Ripple viene da un’ottima giornata, forte di un rialzo di oltre il 10%, mentre il Bitcoin ha guadagnato cinque punti percentuali in appena 24 ore e oggi fa segnare un progresso del +1,5% circa a 4.381,46 dollari. Oggi il Ripple avanza al momento di quasi il 3,5% a 0,239843 dollari, mentre l’Ethereum è tornato a scambiare sopra i 300 dollari. Si tratta di un mercato molto volatile, anche perché poco liquido e nei prossimi giorni c’è da stare in guardia, secondo Mati Greenspan, market analyst di eToro. 

Le autorità di regolamentazione dell’Unione Europea stanno infatti prendendo in considerazione l’introduzione di un quadro normativo più restrittivo, che secondo Greenspan “potrebbe ostacolare la crescita degli asset basati sulla tecnologia blockchain. Al contrario, una delle maggiori società finanziarie del Brasile ha annunciato che intende permettere ai propri clienti di fare trading sul Bitcoin. In Giappone, dove il Bitcoin è stato completamente legalizzato a partire da aprile, il fornitore di energia Remixpoint consentirà ai propri clienti il pagamento in Bitcoin. Una mossa strategica, non tanto per i clienti retail quanto per le aziende, non più tenute così a pagare significative commissioni”.

La prova da inizio anno del Bitcoin (Coinmarketcap.com)

Daniele Chicca 6 Ottobre 201717:03

Sul valutario l’euro oggi cede terreno nei confronti del dollaro, favorito dalle speranze di un rialzo dei tassi della Fed entro fine anno. Ma alla lunga la moneta unica è destinata a rafforzarsi sulla controparte americana, secondo gli analisti di Anima. È dall’elezione di Macron in Francia che per il dollaro è partita una fase di indebolimento, alimentata dalla divergenza fra gli sviluppi lungo le due sponde dell’Atlantico, sia a livello macroeconomico, con l’indebolimento di crescita e inflazione negli Stati Uniti e le sorprese positive in Europa, sia a livello politico, con i fallimenti dell’amministrazione Trump e l’ulteriore ridimensionamento del filone euroscettico in area Euro.

“Il movimento – si legge nell’ultimo report flash di Anima – è stato particolarmente violento e in area 1,20 il cambio euro-dollaro ha raggiunto un livello vicino a quelli di equilibrio. È ragionevole aspettarsi, secondo il nostro punto di vista, una fase di consolidamento o anche di lieve recupero del dollaro, proprio perché questa divergenza è destinata in parte a rientrare, grazie al trend reflazionistico che potrebbe tornare e di cui parleremo più avanti. In ogni caso, il rafforzamento dell’euro dovrebbe prosegure nel medio termine, a causa del diverso posizionamento delle due aree geografiche nel ciclo economico e di politica monetaria, per la solidità dei fondamentali dell’area euro e per i massicci deflussi di capitale che hanno lasciato l’area durante la crisi del debito sovrano e che ancora non sono rientrati. A nostro avviso, quindi, una fase di consolidamento è possibile, ma strategicamente il trend sarà di rafforzamento dell’euro”.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201717:42

Gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato le probabilità che la Fed imponga una stretta monetaria a dicembre all’80%.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201717:44

Dollaro intorno ai massimi da metà agosto nei confronti dell’euro, dopo la diffusione dei dati sul mercato del lavoro Usa, tra i quali sembra aver colpito l’attenzione degli operatori soprattutto quello sull’incremento dei salari, confermando le attese di rafforzamento dell’inflazione e dunque di rialzo dei tassi da parte della Fed.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201717:44

Le borse Europee hanno chiuso in rosso, ad eccezione di Londra. L’indice paneuropeo EuroStoxx 50 chiude a -0,34%. Tra le blue chip europee negative Crh, LMVH e Saint-Gobain. In rialzo invece Sanofi, Volkswagen e Bayer.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201717:45

Tra i mercati energetici il petrolio Wti è in calo di oltre il 3% a quota 49,4 dollari al barile dopo la chiusura di alcune raffinerie in vista dell’arrivo dell’uragano Nate. che riduce, quantomeno temporaneamente, la domanda di greggio.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201717:45

Piazza Affari chiude in calo l’ultima seduta di settimana. Ancora vendite sul comparto bancario, con Bper, Ubi e Banco BPM ultime del listino con ribassi superiori al 2%. Positive Unipol, che beneficia dell’entrata nel settore assicurativo italiano di Warren Buffett, Mediobanca dopo l’upgrade di Equita Sim e Leonardo.

Daniele Chicca 6 Ottobre 201717:45

Piazza Affari chiude in calo l’ultima seduta di settimana. Ancora vendite sul comparto bancario, con Bper, Ubi e Banco BPM ultime del listino con ribassi superiori al 2%. Positive Unipol, che beneficia dell’entrata nel settore assicurativo italiano di Warren Buffett, Mediobanca dopo la promozione di Equita Sim, e Leonardo.