Borse fiacche mentre si specula contro volatilità. Petrolio al top del mese

17 Ottobre 2017, di Daniele Chicca

Sul fronte azionario, le Borse in Asia consolidano i rialzi dopo una serie di conti trimestrali positivi. In Europa le Borse sono più fiacche, mentre crescono le tensioni in Catalogna – in piena crisi costituzionale – e mentre le trattative sulla Brexit restano ferme a un binario morto. Detto questo nessun paese in Europa attraversa una crisi economica e anzi le indicazioni macro da tempo non erano così diffusamente positive. “Abbiamo una crescita decente, una certa fiducia nello stato di salute delle aziende e un’inflazione inesistente. In un contesto del genere le Borse diventano la scelta ovvia“, osserva a Reuters Arihiro Nagata, head of derivatives presso SMBC Nikko Securities.

A dimostrazione di quanto ottimista sia il clima nelle Borse, le speculazioni al ribasso contro la volatilità hanno raggiunto i massimi assoluti (vedi grafico sotto). Sul mercato del reddito fisso, i rendimenti dei Bond Usa a breve termine sono saliti dopo le indiscrezioni stampa secondo cui Donald Trump sembra preferire l’economista di Stanford John Taylor per il posto di presidente della Federal Reserve. Il mandato di Janet Yellen scade a febbraio. Il Nikkei giapponese ha chiuso in progresso dello 0,4%, allungando a 11 la striscia di sedute positive consecutive. L’indice MSCI della regione Asia-Pacifico – che esclude i titoli giapponesi – scambia poco sopra la parità: è in progresso in 10 delle ultime 12 sedute.

Lasciate qui commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli operativi, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti sulle Borse li trovate nel LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 17 Ottobre 201710:18

I prezzi del petrolio sono saliti ai massimi di tre settimane ieri dopo che le forze irachene e le milizie sciite hanno preso il controllo dell’area ricca di risorse petrolifere di Kirkuk, una zona contesa dove si erano installati i militanti curdi. L’invasione rappresenta una rappresaglia dell’Iraq contro i curdi per aver indetto e svolto un referendum sull’indipendenza. Il rialzo dovrebbe però avere le gambe corte, dicono gli analisti di mercato sottolineando che in Turchia ci sono scorte di petrolio a sufficienza e gli scontri potevano andare molto peggio.

Daniele Chicca 17 Ottobre 201710:19

In calendario in Europa ci sono gli interventi di due esponenti di spicco del board della Bce una settimana prima della riunione chiave di giovedì prossimo. Intanto il governatore della Banca d’Inghilterra Mark Carney prenderà la parola durante un’audizione davanti alla Commissione del Tesoro britannico.

Daniele Chicca 17 Ottobre 201712:04

Dopo l’alert lanciato dall’agenzia di rating Moody’s sulla redditività e fragilità delle banche italiane, i titoli stanno soffrendo in Borsa con Piazza Affari che ha virato in negativo in mattinata. L’indice del settore bancario Ftse Italia Banche accusa un ribasso dello 0,64% al momento, mentre l’indice analogo europeo Euro Stoxx Banks ripiega dello 0,32%.

Alla Borsa di Milano si contano sulle dita delle mani le azioni delle banche che non scambiano in rosso. Negative Pop Emilia (-1,62%), FinecoBank (-1,62%), Banca Carige (-1,45%), Unicredit (-0,88%), Ubi Banca (-0,58%), Intesa Sanpaolo (-0,35%) e Mediobanca (-0,11%). Moody’s ha confermato il suo outlook negativo sul settore bancario, citando le difficoltà nell’avviare il processo di smaltimento dei crediti deteriorati nel credito italiano. Oggi il cda di Banco BPM (-0,57%) esaminerà le proposte circa una eventuale partnership assicurativa avanzate da Covea e Cattolica. Andamento positivo per doBank (+1,70%) dopo le novità sulla gestione dei crediti deteriorati di Mps.

Daniele Chicca 17 Ottobre 201713:52

Goldman Sachs ha chiuso il terzo trimestre con un utile adjusted di 5,02 dollari per azione, facendo meglio di quelle che erano le stime degli analisti (4,31 dollari). Anche il fatturato ha sorpreso in positivo, attestandosi a quota 8,33 miliardi di dollari, più delle previsioni che in media erano per un valore pari a 7,54 miliardi.

Mentre gli investitori sono impegnati a digerire le ultime notizie societarie, con altri colossi del calibro di Johnson & Johnson e Morgan Stanley che hanno pubblicato i conti fiscali, i future sui principali indici della Borsa Usa scambiano in linea con i livelli della chiusura della vigilia. Come Goldman Sachs, se anche Morgan Stanley ha fatto meglio delle attese lo deve in parte al buon andamento della divisione di wealth management.

Daniele Chicca 17 Ottobre 201716:18

A Wall Street (piatta in avvio) c’è nervosismo per via della possibilità crescente che Trump scelga il padre della regola di Taylor come successore di Janet Yellen alla guida della Federal Reserve. Sulla base dei calcoli della regola dell’economista di Stanford, il tasso guida della banca centrale, dovrebbe essere circa il doppio rispetto al valore attuale. I tassi di interesse dei Bond, specie quelli sulla parte breve della curva dei rendimenti, e il dollaro Usa stanno traendo vantaggio dalle indiscrezioni sulla sua possibile nomina.

Daniele Chicca 17 Ottobre 201716:29

Il Dow Jones guadagna 15 punti, pari a una variazione percentuale dello 0,07%, a quota 22.971,97. L’indice allargato S&P 500 perde 0,5 punti (-0,01%) a quota 2.557,14. Il paniere Nasdaq scivola dello 0,05% (-3,44 punti) posizionandosi in area 6.620,57.

Daniele Chicca 17 Ottobre 201716:30

Il Dow Jones guadagna 15 punti, pari a una variazione percentuale dello 0,07%, a quota 22.971,97. L’indice allargato S&P 500 perde 0,5 punti (-0,01%) a quota 2.557,14. Il paniere Nasdaq scivola dello 0,05% (-3,44 punti) posizionandosi in area 6.620,57. Le perdite subite dai titoli finanziari offuscano i guadagni del settore healthcare.

Daniele Chicca 17 Ottobre 201716:35

Equita ha avviato la copertura dei titoli LMVH con un rating di Buy. Le azioni sono entrate nel portafoglio del broker con un peso di 500 punti base.

Daniele Chicca 17 Ottobre 201717:22

Sul valutario Il dollaro Usa scambia saldamente sui massimi da un settimana nei confronti del paniere delle principali divise internazionali, in un mercato che specula sull‘arrivo di un falco alla guida della Fed, quando a febbraio scadrà il mandato di Yellen.

Daniele Chicca 17 Ottobre 201717:38

Mentre sul mercato primario italiano va scemando la possibilità che il Tesoro lanci un nuovo 20 anni via sindacato, sul secondario i tassi decennali sui Btp scendono in area 2% e lo Spread con i Bund omologhi arretra. Bisogna dunque rassegnarsi all’annuncio di un nuovo Btp Italia per il prossimo mese di novembre e non a un nuovo sindacato a 20 anni.

Sul secondario i titoli di Stato italiano sono richiesti e la conseguenza è che lo Spread con la Germania sia in calo lieve. In questo clima positivo per l’obbligazionario italiano, il tasso del decennale di riferimento è sceso ai minimi di circa 5 settimane al 2,011%. “C’è un movimento di ricopertura di posizioni corte. Per un sindacato non ci sarebbero i numeri tecnici” fa notare un trader a Reuters. “Il Tesoro ha già aperto una linea a 30 anni e una a 15 anni non ancora completate, se fa un ventennale ora poi non potrà emettere altri sindacati per la prima metà del prossimo anno”.

Daniele Chicca 17 Ottobre 201717:48

Piazza Affari ha chiuso in calo dello 0,4%. Pesanti a Milano, come del resto altrove nelle altre piazze azionarie, le banche, in particolare FinecoBank e Banca Generali.