Borse europee senza verve

16 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Nulla di fatto nella prima seduta della settimana per le principali borse europee, che risentono dell’assenza di molti operatori dalle sale per le vacanze estive. Pochi i temi rilevanti della giornata, con in cima alla scarna lista il rallentamento dell’economia giapponese. I mercati del vecchio continente hanno risentito dell’indecisione di Wall Street nel pomeriggio, terminando gli scambi poco sotto i livelli di venerdì scorso. Sul mercato dei cambi, l’euro riprende colore e supera con decisione quota 1,28 dollari mentre il petrolio procede al ribasso sotto i 76 dollari al barile. Bruxelles ha chiuso con un ribasso dello 0,73% a 2467,52 punti, Zurigo con un decremento dello 0,17% a 6283,34 punti, Parigi con uno svantaggio dello 0,45% a 3594,7 punti ed Amsterdam con un calo dello 0,36% a 322,74 punti. In rosso anche Francoforte -0,11% a 6103,81 punti, Londra -0,17% a 5266,29 punti e Madrid -0,29% a quota 10245,9. A livello settoriale la flessione delle utilities e degli assicurativi bilanciano i progressi dei retail e delle auto. Tra le singole note in focus Vedanta Resources, che ha annunciato di aver ha acquisito il 51-60% di Cairn India per circa 8,5-9,6 miliardi di dollari, in contanti.