Borse europee partono caute

20 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partenza senza grandi scossoni per le principali borse europee, con gli investitori cauti, alla luce di alcuni dati macro ieri americani, che hanno riacceso i timori sulla ripresa economica. I listini azionari del Vecchio Continente, già la vigilia, non hanno potuto beneficiare della revisione al rialzo delle stime di crescita dell’economia tedesca, da parte della Bundesbank, riflettendo sulle deludenti statistiche Usa. Le richieste di sussidio alla disoccupazione settimanali sono risultate ai massimi da nove mesi a quota 500 mila mentre il Philly Fed di agosto è passato in negativo ad agosto, cosa che non accadeva dal luglio del 2009. Ignorato il leading indicator di luglio, cresciuto dello 0,1% in linea con le previsioni degli analisti. Sul mercato valutario, stabile l’euro nei confronti del biglietto verde, con il cross eur/usd che consolida le sue posizioni a quota 1,28 dollari, in una seduta priva di indicazioni dal fronte macroeconomico. Ieri la moneta unica ha nuovamente recuperato terreno sul dollaro, beneficiando delle nuove stime che hanno migliorato le prospettive sull’economia tedesca, oltre alle rinnovate incertezze per la solidità della ripresa dell’economia, alla luce degli ultimi dati macro Usa. Sulle prime rilevazioni, Francoforte segna un timido rialzo dello 0,12% a 6082,33 punti, Parigi sale dello 0,26% a 3581,56 punti ed Amsterdam avanza a piccoli passi con un progresso dello 0,04% a 322,5 punti. Frazionale la salita di Bruxelles con un incremento dello 0,20% a 2478,97 punti e Londra con un +0,28% a 5225,89 punti. Positiva Madrid +0,22% a 10260,5 punti.