Borse europee ingessate senza faro Wall Street

6 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Seduta monotona per le principali borse europee, oggi orfane della piazza di Wall Street che resterà chiusa per i festeggiamenti del Labour Day. Tra i temi rilevanti della giornata c’è solo la due giorni dell’Ecofin straordinario a Bruxelles, che verterà sul nuovo patto di stabilità e crescita dei paesi dell’Unione Europea. Domani il vertice tornerà ad affrontare le controverse questioni legate all’introduzione di una tassa sulle banche e sulle transazioni finanziarie per poi approvare la seconda tranche di aiuti alle Grecia e discutere della bocciatura del Parlamento della Slovacchia al proprio contributo. I mercati del vecchio continente intanto viaggiano in frazionale rialzo, beneficiando ancora dall’ondata di ottimismo di venerdì scorso, dopo le statistiche macro Usa sul mercato del lavoro migliori delle attese. Da segnalare poi l’indice Sentix di settembre diffuso oggi, che misura la fiducia degli investitori e degli analisti dell’aerea euro. Il dato ha evidenziato un peggioramento a 7,6 punti dagli 8,5 di agosto e dai 9 del consensus. Sul mercato dei cambi brilla l’euro indietreggia sotto gli 1,29 usd mentre l’oro vale 1.250 dollari l’oncia. Poco mosso il petrolio, con il Wti a 74,28 dollari al barile. Attorno alle 12.15, Sulle prime rilevazioni Bruxelles mostra un vantaggio dello 0,61%, Parigi un rialzo dello 0,48%, Amsterdam un incremento dello 0,49% e Zurigo un +0,35%. Segno più anche per Francoforte +0,34%, Londra +0,41% e Madrid +0,40%. A livello settoriale brillano le utility, con un balzo di oltre un punto percentuale mentre le auto e i farmaceutici registrano qualche limatura.