Borse europee in stand-by in attesa FOMC

3 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Si confermano caute le principali borse europee al giro di boa, con il fiato sospeso in attesa delle decisioni di politica monetaria della Fed di stasera e soprattutto di possibili mosse di quantitative easing, con il mercato che scommette su un programma di acquisto di bond da 100 mln di dollari al mese per circa sei mesi. Sotto i riflettori i risultati delle elezioni americane, con i democratici di Barack Obama che hanno perso la maggioranza alla Camera mentre hanno tenuto il Senato. Molte le trimestrali in Europa, con Societe Generale che fa bene alle banche. Nel lusso brilla Hermes dopo aver chiesto al numero uno di LVMH di uscire dal proprio capitale, considerando ostile la partecipazione del 17,1% resa nota il 23 ottobre. In agenda molte le statistiche Usa, con in lista gli occupati Adp, il rapporto Challenger, gli ordini all’industria, l’Ism servizi e le scorte di petrolio settimanali. Attorno alle 12.00, Parigi sale dello 0,51%, Zurigo dello 0,33%, Francoforte dello 0,27%, Londra dello 0,15% e Amsterdam dello 0,12%. Limature per Madrid -0,23% mentre Bruxelles scivola dello 0,60%. A livello settoriale fanno bene le auto e il cemento mentre perdono terreno i retail. Piatti i futures sugli indici a stelle e strisce.