Borse europee fiduciose in attesa dato lavoro USA

3 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Le borse europee restano fiduciose a metà seduta, in attesa dei dati chiave sull’occupazione americana, in uscita nel primo pomeriggio. Intanto, i mercati del Vecchio Continente hanno accelerato l’andatura, complici alcune positive indicazioni giunte dal fronte congiunturale. Le vendite al dettaglio della Zona Euro sono salite molto più del previsto nel mese di luglio, segnalando un risveglio della spesa dei consumatori. Un dato che sembrerebbe avallare il miglioramento delle prospettive per l’economia europea, dopo la revisione al rialzo delle previsioni annunciata ieri dalla BCE. Fra i temi caldi della mattinata c’è anche la riunione del Financial Stability Board a Seul, dal quale il Presidente e Governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, ha commenmtato positivamente il miglioramento dell’economia di Eurolandia, avvertendo che il maggior fattore di rischio è ancora rappresentato dall’instabilità dei mercati finanziari. Il numero uno della banca centrale olandese, Nut Welling, ha anche smentito qualsiasi ipotesi di ricaduta in recessione, confermando l’opinione espressa solo ieri dal Presidente dell’Eurotower, Jean Claude Trichet. Una maggior propensione al rischio e qualche operazione più azzardata galvanizzano l’euro, che sale a 1,2839 dollari (+0,12%), ma resta forte anche l’oro che scambia attorno a 1252 dollari l’oncia. Intanto, Parigi guida al rialzo i Listini europei con un progresso dello 0,65%, mentre Londra ed Amsterdam salgono dello 0,48%. Bene anche Bruxelles e Francoforte con vantaggi dello 0,39%, mentre appare piatta Zurigo. A livello settoriale si segnala l’ottima performance dei finanziari e dei tech. Bene anche i settori legati alle materie prime, complice l’ascesa dei prezzi del greggio dei metalli e, non ultimo, del grano.