Borse europee.. è calma piatta a metà seduta

31 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Calma piatta in Europa quest’oggi. I mercati del Vecchio C0ontinente, infatti, continuano a muoversi per forza d’inerzia, privi di grandi spunti operativi, in assenza delle due principali borse occidentali, Londra e Wall Street. La mattinata era iniziata all’insegna dell’incertezza per i mercati europei, che poi hanno registrato un modesto miglioramento. Un supporto è arrivato dall’Asia, che ha tracciato una performance positiva, a dispetto delle perdite archiviate da Wall Street venerdì. D’altro canto, il declassamento del debito sovrano spagnolo da parte di Fitch non consente agli operatori di operare serenamente, sui timori di nuovi impatti negativi della crisi finanziaria della Zona Euro. Ingessato anche il mercato dei cambi, dove l’euro viaggia a cavallo degli 1,23 dollari. In leggero recupero il petrolio che scambia a 74,m5 dollari al barile. Fra le piazze europee la peggiore resta proprio Madrid, che perde lo 0,84%, mentre Bruxelles cede lo 0,37% e Parigi lo 0,27%. Meglio Lisbona che lima appena uno 0,03%, mentre Zurigo guadagna lo 0,14% e Amsterdam lo 0,25%. La migliore resta Francoforte con un progresso dello 0,33%. A livello settoriale si segnala il buon andamento dell’auto, in attesa dei dati sulle immatricolazioni domani. Restano sotto tono le utilities, assieme ai petroliferi. In calo anche le tlc. Fra i temi caldi della riunione va segnalata la spagnola Sacyr Vallehermoso, che balza dopo l’annuncio di un piano di ristrutturazione del debito di una controllata.