Borse europee alla fine azzerano i guadagni

29 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Finale in calo per le principali borse europee, che vedono azzerare i guadagni brevemente estesi nel corso del pomeriggio, dopo la partenza di Wall Street. L’umore degli investitori viene ancora una volta condizionato dalla serie di trimestrali oltre ai dati macro in agenda. L’indicatore del sentiment dell’economia è migliorato a 101,3 punti, mentre il clima affari è salito a 0,66 punti. Migliora anche la situazione del mercato del lavoro in Germania, dove si è registrato un aumento dell’occupazione ed un calo del tasso di disoccupazione al 7,6%. L’euro consolida le posizioni nei confronti del biglietto verde, sotto pressione nonostante i dati macroeconomici positivi. Le richieste per i sussidi alla disoccupazione sono scese nella settimana al 24 luglio più delle attese degli analisti attestandosi 457 mila unità (459 mila le stime del mercato). A sostenere la moneta unica, oltre le deboli indicazioni giunte ieri sera dal Beige Book della Fed, anche la fiducia dell’economia in Eurozona che già stamane ha favorito un nuovo allungo della valuta europea. Fra le piazze europee la peggiore è Zurigo con una flessione dello 0,91% seguita da Amsterdam che arretra dello 0,87%. Francoforte perde lo 0,72% e Parigi lo 0,50%. Limature per Londra -0,11%.