BORSE ASIA: TUTTE COL PIU’, TRANNE SINGAPORE

18 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

La borsa di Tokio ha chiuso con un rialzo dell’1,51% sulla scia dell’aumento del Nasdaq. Ha favorito il mercato anche l’indebolimento dello yen, che dà più forza al flusso di esportazioni, mentre i compratori si sono visti tornare sui titoli che erano scesi maggiormente nel periodo precedente.

Il listino giapponese resta tuttavia molto cauto, a causa dei timori per una possibile crisi del sistema finanziario.

A Hong Kong l’indice Hang Seng ha chiuso la sessione mattutina con un rialzo dell’1,68% grazie soprattutto a ricoperture sui settori dei titoli bancari e
immobiliari.

Molto attivi i compratori americani, che scommettono su un nuovo taglio dei tassi di sconto USA alla luce del confermato rallentamento dell’economia (ieri è stato pubblicato il Beige Book).

Tra le altre piazze dell’estremo oriente, Singapore è stata l’unica in negativo, avendo perso lo : 0,81%. Positive Seul, con un rialzo dell’1,38%, e Taiwan, 1,35%.