BORSE ASIA: TOKIO MAI COSI’ DEBOLE DA MARZO 1999

21 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

La Borsa di Tokio ha chiuso con un calo dello 0,85% che l’ha portata al livello più basso dal marzo 1999, a 14.408 punti.

Il mercato, già indebolito dall’incertezza politica USA e dal tonfo della Borsa americana, ha reagito male al fatto che il governo Mori sia riuscito a sopravvivere al voto di sfiducia oppostogli ieri dall’opposizione: in questo modo, temono gli investitori, il piano di riforme atteso potrebbe tardare ad arrivare.

Le vendite si sono concentrate per lo più sui titoli tecnologici. In forte ribasso (-1,48%), Sony (-2,22%), Toshiba (-4,34%). Ha retto Ntt (+0,7%).

Hong Kong ha chiuso la sessione mattutina in ribasso dell’1,34%. Tra le altre principali Piazze asiatiche, Singapore ha chiuso con un ribasso dello 0,75%; Seul -1,11%.

Dopo il forte calo di ieri, oggi per la Borsa di Taiwan è stato il giorno del rimbalzo, +5,32%.