BORSE ASIA: TOKIO CON IL FRENO A MANO

7 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

La borsa di Tokio ha chiuso in rialzo dello 0,28% dopo essere salita fin oltre l’1%: in finale hanno avuto buon gioco le prese di profitto.

Il mercato ha trovato forza nel buon andamento del Nasdaq, ma la situazione resta tesa per i timori sull’economia giapponese e le tensioni sul fronte politico.

Oggi il governatore della Banca del Giappone Masaru Hayami ha detto che un taglio dei tassi di interesse e un ritorno alla politica
monetaria del tasso zero potrà essere valutato solo se le condizioni dei prezzi saranno tali da permettere una manovra di allentamento.

Sul fronte politico il primo ministro Yoshiro Mori ha smentito le sue imminenti dimissioni, sussurrate dalla stampa.

Tra le altre principali borse asiatiche, Hong Kong ha chiuso la sessione del mattino con un ribasso dello 0,77%. Seul ha terminato positiva con rialzo dello 0,09%, Singapore a +0,52%, Taiwan a +2,52%