Borse Asia: incertezza dopo mancata mossa Fed, oggi decide la Bce

2 Agosto 2012, di Redazione Wall Street Italia

Bangkok – Listini asiatici misti. Investitori delusi dal mancato intervento da parte della Federal Reserve. Cresce l’attesa ora per possibili misure e annunci che potrebbe fare in giornata la Banca centrale europea. Euro a $1,2248.

Wall Street in calo dopo che la Fed non ha annunciato alcun nuovo stimolo monetario a favore della ripresa, seppur riconoscendo lo stato di fragilità dell’economia Usa. Bernanke ha comunque lasciato le porte aperte per nuovi interventi in futuro.

In tema banche centrali, attenzione a breve al meeting annuale che si terrà il 31 agosto a Jackson Hole.

La scorsa settimana il Presidente della Bce, Mario Draghi, ha detto che l’istituto di Francoforte farà tutto il possibile per garantire la stabilità dell’Eurozona e della moneta unica.

Gli investitori sperano che venga riattivato il programma di acquisti di bond, il Securities Market Programme (SMP), per aiutare Italia e Spagna a portare al ribasso i rendimenti dei titoli, schizzati su valori record nelle ultime settimane.

Secondo indiscrezioni riportate dal quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung, in giornata Draghi annuncerà una approccio basato sull’utilizzo di due strumenti per l’acquisto di bond, attraverso la Bce e il fondo di stabilità ESM.

Euro dunque in rialzo sul dollaro, ma resta ancora al di sotto dei massimi da due settimane $1,2390 toccati lo scorso venerdì, ma lontano anche dai minimi da due anni $1,2042 raggiunti appena la scorsa settimana.

L’indice Nikkei della Borsa di Tokyo termina la giornata con +11,33 punti (+0,13%) a 8.653,18 punti.

Asia: indice Dow Jones Asian Titans in calo (-0,23%). Nikkei (+0,13%), Seul (-0,56%), Sydney (+0,11%), Hong Kong (-0,64%), Shanghai (-0,56%), Singapore (-0,34%).

Commodities: Wti ($88,89, -0,02%), Brent ($105,97, +0,01%), oro ($1.601,80, -0,12%), argento ($27,41, -0,45%), rame ($3,38, +0,15%).

Valutario: Euro contro il dollaro a $1,2248 (+0,20%), contro lo yen giapponese a ¥96,12 (+0,25%), contro il franco svizzero a CHF 1,2015 (-0,01%), contro la sterlina a GBP 0,7874 (+0,09%). Dollaro/yen a ¥78,46 (+0,04%).

Futures sull’indice S&P500 in rialzo di 2,25 punti (+0,16%) a 1.372,75. Rendimenti dei Treasury a 10 anni all’1,517%.

“Gli investitori sono più cauti, e prendono in considerazione che parte delle loro aspettative possano essere deluse”, ha detto a Bloomberg Ayako Sera, strategista di mercato per Simitomo Mitsui Trust Bank. “I mercati asiatici sperano, ma non ci credono, che la Bce possa fare di più”.