BORSE ASIA IN FLESSIONE, DELUSE DAL NASDAQ

28 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

A Tokio l’indice Nikkei è arretrato questa mattina dello 0,42%. Il calo del Nasdaq ha pesato sulle contrattazioni, ma il mercato si è depresso anche perchè non ha reputato adeguato il piano di sostegno alla Borsa proposto nei giorni scorsi dal Partito Liberal Democratico, che guida la coalizione di governo.

I settori che sono cresciuti sono stati quelli delle telecomunicazioni, del trading company e della siderurgia. Al contrario, sono risultati deboli gli automobilistici, la grande distribuzione e le banche regionali.

In particolare tra i titoli che si sono distiniti figurano Ntt Docomo, che ha guadagnato il 6%, Kawasaki Steel (+12,2%), Daiei
(+15,5%), Sega (+11,7%).

Tra le altre principali Piazze asiatiche, Hong Kong ha chiuso la seduta mattutina con un ribasso dello 0,01%. Negative anche Singapore (-0,48%), Seul (-3,09%) e Taiwan.