BORSA TOKIO AL MINIMO DI SETTE SETTIMANE

13 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

La borsa di Tokio ha chiuso con un ribasso dell’1,68% a 11.336 punti.

Per l’indice Nikkei dei 225 titoli a maggiore capitalizzazione si tratta della perdita più ampia delle ultime sette settimane.

La zavorra è venuta dai titoli legati alle aziende che producono seimconduttori, nel timore di un ulteriore calo della domanda, suffragato dal pesante ribasso di venerdì scorso del Nasdaq.

La borsa di Hong Kong segna a metà giornata un rialzo dello 0,77%, beneficiando dell’elevata liquidità in circolazione sulla scia del disimpegno dal mercato americano. Forti i titoli immobiliari, deboli i tecnologici.

La borsa di Seul ha segnato un rimbalzo dello 0,48% dopo aver toccato il minimo delle ultime dieci settimane a causa delle vendite su Samsung Electronics.

La borsa di Singapore si è mantenuta sostanzialmente ferma rispetto alla vigilia, con un +0,19%.

La borsa di Taiwan ha ceduto l’1,1%, appesantita dalle vendite sul settore elettronico.