Scosse da Russiagate, Borse ritrovano spinta grazie a Yellen

12 Luglio 2017, di Daniele Chicca

Era l’appuntamento più atteso della settimana e non ha deluso: l’intervento di Janet Yellen al Congresso usa, durante il quale la presidente della Federal Reserve ha usato toni più accomodanti del previsto, favorisce listini azionari, mentre il dollaro Usa rimbalza dopo le perdite di ieri grazie all’ottimismo espresso dalla presidente della Fed sullo stato di salute della prima economia al mondo.

L’ultimo capitolo dello scandalo Russiagate che coinvolge Trump, la sua famiglia e il suo staff hanno spinto in ribasso il dollaro ieri e premiato invece l’oro. Molto richiesto è stato anche lo yen, considerata ormai valuta rifugio per eccellenza più anche del franco svizzero. Gli investitori sono sempre preoccupati per le ripercussioni che potrebbero avere le email pubblicate dal figlio del presidente Usa che sembrano dimostrare un legame tra Donald Trump Junior e rappresentanti del Cremlino intenzionati a influenzare le elezioni del novembre del 2016 in favore del padre.

A Piazza Affari, in rialzo di un punto e mezzo percentuale, si mettono in luce Telecom Italia e Salini Impregilo, che si è aggiudicata una commessa importante a New York. In Europa si mettono in luce anche i titoli petroliferi favoriti dal rimbalzo del prezzo del greggio. In attesa dell’ultimo rapporto mensile dell’Opec, gli Stati Uniti hanno rivisto al ribasso le stime sui livelli di produzione nel 2018. Le scorte nel paese, inoltre, sono scese di 8,1 milioni di barili a quota 459,6 milioni nella settimana conclusasi il 7 luglio. I mercati finanziari ormai da tre anni stanno punendo il petrolio per via dei timori legati ai fondamentali, caratterizzati da una domanda fiacca e un’offerta in eccesso.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 12 Luglio 201710:30

L’intervento che Yellen farà alla Commissione Finanze del Congresso Usa verrà pubblicato alle 14.30 italiane, prima dell’audizione che è in calendario alle 16. 

Daniele Chicca 12 Luglio 201710:36

Il calo della sterlina, scesa ai minimi di otto mesi sull’euro, non è solo una buona notizia per quei turisti italiani che hanno prenotato le vacanze estive in Inghilterra, Scozia o Galles, ma è anche un elemento positivo per i gruppi esportatori britannici, che infatti stanno guadagnando terreno oggi alla Borsa di Londra. 

Tra questi si possono citare i titoli del gruppo di moda Burberry, che fa un balzo del 3,2% favorita anche da un miglioramento del 3% del fatturato nell’ultimo trimestre fiscale.

The pound vs the euro over the last two years

Daniele Chicca 12 Luglio 201710:38

A Piazza Affari Telecom Italia corre dell’1,65% facendo meglio del resto del mercato che avanza dello 0,75% circa. Salini Impregilo fa registrare un balzo ancora più marcato (+2,54%) in scia alla notizia della commessa ottenuta a New York. Sul fronte dei ribassi, pesanti FCA e Ferragamo (-1% entrambi).

Daniele Chicca 12 Luglio 201710:41

Il calo della sterlina, scesa ai minimi di otto mesi sull’euro, non è solo una buona notizia per quei turisti italiani che hanno prenotato le vacanze estive in Inghilterra, Scozia o Galles, ma è anche un elemento positivo per i gruppi esportatori britannici, che infatti stanno guadagnando terreno oggi alla Borsa di Londra. 

Tra questi si possono citare i titoli del gruppo di moda Burberry, che fa un balzo del 3,2% favorita anche da un miglioramento del 3% del fatturato nell’ultimo trimestre fiscale. Il rialzo del settore spinge il Ftse 100, che segna un computo del +0,7% a 7.381 punti. La sterlina vale 1,1187 euro al momento, mentre prima del referendum sulla Brexit del 23 giugno 2016 ne valeva 1,30 (vedi grafico).

The pound vs the euro over the last two years

Daniele Chicca 12 Luglio 201712:52

I dati positivi sul mercato del lavoro britannico hanno rianimato la sterlina. A Piazza Affari si mette in luce ENI, che dice di aver trivellato con successo un pozzo petrolifero in Messico e i titoli salgono dell’1,85%. La produzione inizierà i primi del 2019 con le stime che variano dai 30 mila ai 50 mila di barili al giorno. In Usa intanto i futures sui principali indici di Borsa fanno pensare a un avvio positivo.

Daniele Chicca 12 Luglio 201712:54

I dati positivi sul mercato del lavoro britannico hanno rianimato la sterlina. A Piazza Affari si mette in luce ENI, che dice di aver trivellato con successo un pozzo petrolifero in Messico e i titoli salgono dell’1,85%. La produzione inizierà nel 2019 con le stime che variano dai 30 mila ai 50 mila di barili al giorno. In Usa intanto i futures sui principali indici di Borsa fanno pensare a un avvio positivo.

Daniele Chicca 12 Luglio 201714:45

Arriva al conferma che la ripresa economica europea è in fase di rafforzamento. Lo dicono gli ultimi dati sulla produzione industriale che in Eurozona è aumentata del 4% su base annuale in maggio.

Dalle cifre sulla produzione industriale dell’Eurostat si evince che Germania, Francia, Italia e Spagna – le quattro maggiori potenze economiche dell’area euro – hanno registrato tutte cifre positive, segnale del fatto che la domanda sta migliorando.

Daniele Chicca 12 Luglio 201715:03

Nell’audizione al Congresso Usa prevista per le 16 italiane Janet Yellen userà toni più da colomba rispetto al previsto, precisando che “la Fed non ha bisogno di imporre molte altre strette monetarie per tornare all’impostazione neutrale” della sua politica monetaria. Nel premarket i future sui principali indici di Borsa scambiano sui massimi di giornata, con il contratto sull’S&P 500 che al momento fa +0,44%.

Sul mercato valutario il dollaro Usa, dopo una prima reazione timida al rialzo rispetto all’euro, ha iniziato a perdere terreno. Il biglietto verde ha fatto fatica anche ieri, per via delle nuove rivelazioni relative allo scandalo Russiagate che vedono coinvolto in prima persona il figlio del presidente Donald Trump.

Forexlive Image View

Daniele Chicca 12 Luglio 201715:24

Sul fronte del reddito fisso dopo l’asta di Bot a un anno che ha mostrato una buona domanda (per 11 miliardi, 1,65 superiore all’offerta) e che ha fatto registrare il nuovo minimo record dei rendimenti (-0,352%), lo Spread tra Btp e Bund decennali si attesta a 168 punti base nel primo pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni è del 2,30%.

Daniele Chicca 12 Luglio 201715:24

Sul fronte del reddito fisso dopo l’asta di Bot a un anno che ha mostrato una buona domanda (per 11 miliardi, 1,65 superiore all’offerta) e che ha fatto registrare il nuovo minimo record dei rendimenti (-0,352%), lo Spread tra Btp e Bund decennali si attesta a 168 punti base nel primo pomeriggio. Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni è del 2,30%.

Daniele Chicca 12 Luglio 201715:26

Piazza Affari guadagna più dell’1% sui massimi di seduta. Il listino delle blue chip avanza dell’1,31% a quota 21.387 punti. Molto richiesti i titoli Saipem (+3,89%), Tenaris e Azimut (+3% per entrambi) mentre sul fronte dei ribassi Ubi Banca, Ferragamo e FCA (-0,1%).

Daniele Chicca 12 Luglio 201716:47

Balzo notevole del dollaro canadese, che balza ai massimi di 11 mesi sul dollaro Usa, dopo che la banca centrale del paese ha aumentato i tassi per la prima volta in sette anni.

Daniele Chicca 12 Luglio 201716:54

A Wall Street il Dow Jones accelera con un rialzo a tre cifre (+156 punti) favorito dalla posizione un po’ più accomodante del previsto tenuta da Yellen nell’audizione al Congresso Usa.

Daniele Chicca 12 Luglio 201716:55

Sul Forex, l’euro scende ai minimi di seduta sul dollaro Usa.

Daniele Chicca 12 Luglio 201717:47

Sul Forex il cambio euro dollaro è in ribasso a $1,142, inizialmente volatile durante la testimonianza del governatore della Fed Janet Yellen alla Camera Usa che porta poi il biglietto verde a stabilizzarsi in lieve apprezzamento.

Daniele Chicca 12 Luglio 201717:48

Il contratto sul petrolio Wti è in rialzo a quota 45,30 dollari al barile. Nel pomeriggio l’Eia ha pubblicato il dato sulle scorte settimanali di greggio, che sono calate di 7,6 milioni di barili, oltre le attese che convergevano per un calo di 2,9 milioni di barili.

Daniele Chicca 12 Luglio 201717:48

Piazza Affari chiude in rialzo. Il Ftse Mib segna +1,52% in chiusura, in una seduta dove ha oscillato intorno alla parità. In rialzo i titoli energetici e del risparmio gestito, con Saipem, Azimut, Tenaris e Banca Generali in cima al principale listino. In ribasso nel Ftse Mib solo Ferragamo e Ubi banca.

Daniele Chicca 12 Luglio 201717:48

Le Borse Europee chiudono positive. Acquisti generalizzati sull’azionario europeo, con tutte le principali piazze europee che scambiano in rialzo di oltre l’1% spinte dal comparto energetico e dai titoli legati alle risorse di base. I rialzi più marcati dell’indice paneuropeo Eurostoxx li segnano Sanofi, Deutsche Post, E.on e Vinci. In ribasso nel paniere principale soltanto Deutsche Bank.