BORSA: MILANO NEGATIVA, GIU’ I BANCARI

9 Marzo 2009, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (Reuters) – Partenza pesante per Piazza Affari dopo le vendite intense della scorsa settimana. A soffrire maggiormente sono, ancora una volta, i titoli finanziari, mentre Tiscali non riesce ad aprire per eccesso di ribasso. Dopo un picco nelle prime battute che l’ha portato a un soffio dal -3%, l’indice S&P/MIB scende alle 9,30 del 2,14%, mentre il Mibtel perde l’1,7%; in calo dell’1,7% l’Allstars. * Tra le banche INTESA SANPAOLO – tra le più esposte a Tiscali – cede oltre il 5%, mentre UNICREDIT registra un -2,7%. Vanno peggio BANCO POPOLARE e POP MILANO, in calo di oltre il 4%; lo stoxx dei bancari europei cede il 3,76%. * Tra i pochi rialzi GEOX, ITALCEMENTI. * ENI perde l’1,5%, ENEL più del 3%. * TISCALI non riesce ad aprire per eccesso di ribasso (teorico -45%) dopo l’annuncio del fallimento delle trattative per la cessione delle attività in Gran Bretagna.