BORSA MILANO: MIBTEL PERDE UN ALTRO 1,29%

6 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’indice Mibtel scende ancora dell’1,29% a quota 26.501. Tornano le vendite sui titoli legati a Internet, soprattutto quelli dell’editoria elettronica. Seat Pg e’ stata sospesa al ribasso mentre per ClassEditori l’arretramento e’ del -9,08%. Mediaset perde il 4,67% e Mondadori il 4,31%. Il Nuovo Mercato, in recupero in mattinata, e’ di nuovo segnato dalle perdite di Tiscali (-2,54%) e di Poligrafica San Faustino (-1,34%). In controtendenza continuano invece a salire Autostrade (+5,05%) e Benetton (+7,03%). Tengono Fiat (+1,48%) e cresce Pirelli (+0,93%).

Quanto a Seat, il titolo è stato sospeso dopo aver segnato un calo del 9,92%). A un soffio dalla sospensione anche Buffetti (-9, 31%), società su cui Seat ha annunciato un’opas (offerta pubblica di acquisto e scambio). Il titolo è stato poi riammesso con una perdita del 9,23%.

E bisogna vedere ora come reagirà il mercato alla notizia riguardante Telecom Italia. La società ha annunciato di essere interessata alla Tpsa, società pubblica di Tlc polacca in via di privatizzazione.

Sono così confermate le indiscrezioni diffuse dalla stampa locale. il Gruppo italiano, ha precisato un portavoce, vuole prendere parte alla privatizzazione di Tpsa e intende presentare un’offerta non appena il governo polacco avrà reso noti i termini e le condizioni della nuova asta di vendita che riguarda una quota del 25-35% di Tpsa.