BORSA MILANO: IL MIBTEL ACCENTUA LE PERDITE

4 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’indice Mibtel non riesce ad alzare la testa, e anzi accusa uno tra i maggiori cedimenti in Europa. A metà mattina la perdita è pari al 2,08% a 27.508 punti.

La Fiat risulta in controtendenza con un +2,04%, ma il titolo sta ancora recuperando la grossa perdita di fine ’99. In rialzo anche Popolare Milano (+3,41%)per le voci insistenti su un accordo per offrire servizi su Gsm. Tra i bancari, Banca di Roma +0,65%.

Lettera, invece, sui telefonici e sui titoli dell’hi-tech: perdono Olivetti (-3,77%) e Tecnost (-4,42%).

In forte calo tutti e sei i titoli del Nuovo Mercato: Tiscali perde il 5,88% e Gandalf, per la seconda giornata consecutiva, è nuovamente sospesa al ribasso.