BORSA: IL MERCATO CHIEDE PIU’ DI QUANTO DA’

28 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Tra luglio 1999 e giugno 2000 sono stati raccolti sul mercato capitali di rischio per circa 60 mila 500 miliardi.

La cifra ha superato di circa 4 mila 500 miliardi i flussi restituiti allo stesso mercato sotto forma di dividendi e OPA (per quanto riguarda la parte in contanti), contro un saldo fortemente positivo per i risparmiatori nei precedenti 12 mesi.

Nell’analisi di Mediobanca contenuta nella relazione di bilancio si sottolinea che nel periodo preso in esame c’è stato un contenuto ricorso agli aumenti di capitale, ”confermando una tendenza che ne ha visto ridursi il peso a un quarto appena delle operazioni attuate nel corso del 97-98”.

Il monte dividendi è più che raddoppiato nell’arco di un biennio con una marginale variazione del payout rispetto a un anno prima (dal 53% al 55%). Il payout è il dividendo corrisposto dall’azienda ed espresso come percentuale degli utili realizzati dall’azienda.

Dividendi corrisposti dall’azienda ed espressi come percentuale degli utili realizzati dall’azienda. In genere, aziende ad altro tasso di crescita (con necessità di realizzare nuovi investimenti), presentano bassi payout ratio, mentre aziende operanti in settori “maturi” distribuiscono in genere dividenti comparativamente più elevati e presentano quindi payout ratio più alti.

Infine, la vivace ripresa del processo di privatizzazione si è tradotta in offerte per un controvalore di circa 48 mila miliardi a fronte dei 7 mila 700 del 98-99.