BORSA. EUROPA COL SEGNO PIU’, BENE I BANCARI

9 Aprile 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

– Apertura in rialzo per le principali borse europee in scia alla buona seduta di Tokyo. Il Governo giapponese infatti, è pronto a varare un piano da 154 miliardi di dollari per rilanciare l’economia nazionale. A Milano il Mibtel guadagna l’1,16%, mentre l’S&PMib è in rialzo dell’1,45%. Bene anche Parigi (+0,85%), Francoforte (+1,07%) e Madrid (+0,63%).

A Piazza Affari gli acquisti si concentrano sugli istituti di credito. Il Banco Popolare, che nelle ultime sedute è tra i titoli più volatili, guadagna il 3,85%. Bene anche UniCredit (+3,2%) e Mediobanca (+3%). Ancora in spolvero il titolo Pirelli (+3,52%) su cui si concentrano da qualche seduta le ricoperture degli operatori. Le azioni beneficiano dello sprint della controllata Pirelli Re che guadagna l’11,27% a 4,56 euro dopo che il gruppo immobiliare ha comunicato nella serata di ieri l’addio del vicepresidente esecutivo Carlo Puri Negri. Pirelli Re verrà guidata da Giulio Malfatto, nominato amministratore delegato.

Sugli altri listini si segnala, a Francoforte, il balzo in avvio (+16%) del titolo Hypo Re. Il Governo tedesco ha annunciato di voler completare la nazionalizzazione dell’istituto lanciando un opa totalitaria.

Copyright © Il Sole 24 Ore. Riproduzione vietata. All rights reserved

parla di questo articolo nel Forum di WSI