BORSA: CALTAGIRONE SOSPESA PER ECCESSO DI RIALZO

1 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Caltagirone è stata sospesa in Borsa per eccesso di rialzo per la seconda volta, registrando un ultimo prezzo valido di 2,19 euro (un euro vale 1936,26 lire) e un rialzo del 14,96%.

Dopo il primo stop il titolo era stato riammesso alle contrattazioni con il limite di oscillazione ampliato dal 10 al 15%.

Il Gruppo Caltagirone fa parte, attraverso Vianini (che cresce a sua volta del 9,68%), alla cordata che, Benetton e Pirelli in testa, si è aggiudicata la gara per rilevare dalle Ferrovie dello Stato spa il 40% delle Grandi Stazioni.