Borgosesia, ok Assemblea a incorporazione Gabbiano

23 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Via libera dall’Assemblea degli azionisti di Borgosesia alla fusione per incorporazione di Gabbiano in Borgosesia. L’attuazione della suddetta fusione risulta condizionata a che l’incorporanda Gabbiano abbia deliberato la anticipata estinzione, con effetto dalla data di efficacia giuridica della fusione, del prestito obbligazionario serie “Alfa” attualmente sottoscritto in misura di € 44.594.000. Che abbia proceduto a frazionare l’attuale capitale sociale in 19.531.219 azioni ordinarie. Che abbia esercitato l’opzione concessale in data 28 giugno 2010 avente ad oggetto l’acquisto da Delfino e Lainiere Luxembourg (o loro aventi causa) di ulteriori n. 11.049.140 azioni ordinarie Borgosesia verso il corrispettivo complessivo di € 28.600.000. Che abbia infine ottenuto l’autorizzazione da parte della Banca d’Italia a norma della vigente normativa in materia comportando la prospetta fusione una modifica sulla catena di controllo su Borgosesia Gestioni SGR. Occorre inoltre che siano cedute a Delfino e/o agli attuali azionisti di Gabbiano, ove non già trasferite, in tutto od in parte a terzi una partecipazione in Penelope, pari al 60% del capitale di questa, e ciò verso un corrispettivo di 16 €/mln, e che siano cedute n. 130 quote del Fondo Immobiliare Chiuso Gioiello verso un corrispettivo unitario pari al valore che verrà attribuito a ciascuna di queste dalla società di gestione, con riferimento al prossimo 30 giugno e comunque non inferiore ad € 328.125.